Crea sito

Vincenzo Tria

‘U pestagge: il pestaggio

Non c'è più religione. Trattasi di un'aggressione di gruppo a tutti gli effetti. Nel pestaggio, il branco non raggiunge vette esagerate di violenza ma difficile è dire dove finisce l'attività ludica e inizia l'attività criminale. Anche le motivazioni che spingono al pestaggio non sono sempre nobili né disinteressate: ...si jùte a 'nfamà 'o prèvete kè c'amme frekàte 'i salde nd' o presèpije? Mo 'e murì ... moke t'angappàme a sùle t'amma fa 'u pestagge (1).
(1) - Hai riferito al sacerdote dell'Oratorio il furto delle offerte nel presepe? Ora, io e la mia banda siamo tenuti a picchiarti.

da Vincenzo Tria, ‘Mmìzze ‘a stràde - I giochi di strada, Rainoneditore, Foggia 2005