Crea sito

Luigi Schiavone

 ESCAPE='HTML'

Coriandoli


In ricordo delle vittime del bombardamento del 1943  a FOGGIA
Monologo scritto e Interpretato da LUIGI SCHIAVONE    
regia TONIO SERENO
Una produzione ScenAperta 2013
                               
Quanda mamme aspettene i figghjie che tornene da guerre, quanda mgghiere aspettene i marite che tornene da russie, ne cie stacie na famiglie a foggjie che tene a porta chiuse, aspettene sempe che qualche une torne… tutte colpe de sta uerre. A nuie ne cie tocchene, sime circondate da cannune antiaerei, chi eje stu paccie che vene chi parecchije? quiste ijevne decienne  pa strade i gente è invece ne nejie accussi,i parecchiè so arruate pure quà e a vita nostre se cagniate.A sere prime che facie scurije amma chiude i fenestre e stutà i cannele,quiste so l’ordene che hamme avute de suldate, cie jame a dorme vestute ,hamma esse subbte pronde a scappà dinde e rifugje caso majie cià attacchene i parecchje , pe fa fronte a paure , pe cie fa curaggie, inde è famiglie durmime tutte inde o stesse litte.

da "Coriandoli" di Luigi Schiavone, Foggia 2013